martedì 18 maggio 2010

Quanti abitanti ci sono a Roma 2015

Quanti abitanti ci sono nella capitale dell'Italia?
Quante persone vivono a Roma?

Purtroppo non è semplice rispondere a questa domanda, cmq i dati dell'ultimo censimento parlavano di una popolazione vicina ai 2 milioni e 500 mila persone.

Oggi, nel 2010 potrebbero essere benissimo 2,8 - 3 milioni di persone, tenendo conto di circa 160.000 - 200.000 immigrati regolari ed irregolari, gli studenti e i lavoratori fuorisede, e i pendolari.

Quindi, ogni giorno roma conta piu di 3 milioni di persone, che per motivi diversi passano la loro giornata nella capitale.
I dati sono puramente indicativi.

Ti consiglio di leggere un libro su Roma, in modo da avere una idea chiara e definitiva sulla magnifica capitale. Inoltre ti consiglio di leggere 101 cose da fare a Roma almeno una volta nella vita se ha intenzione di visitare la capitale

31 commenti:

  1. ma siete sicuri del dato? del resto si vuole far apparire Roma come la citta' piu' grande d'Italia e in sostanza, non lo e'. I romani peccano di grandiosita' e molti non riescono a distinguere la zona urbana da quella extraurbana. Ad esempio, l'Olgiata non e'Roma citta' ma per i romani, si. Ostia e' un comune a se' e i romani dicono che e' Roma citta'. Io credo che napoli, ad esempio, da un punto di vista urbano, sia piu' grande di Roma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ostia fa parte del XIII municipio del comune di Roma, la cui estensione è di ben 1285 chilometri quadrati Milano ad esempio ha un'estensione di 181 Kmq, mentre Napoli 119 kmq. Roma non pecca di grandiosità Roma è grande, per accorgersene basta informarsi, niente di più

      Elimina
    2. Ostia non è un comune più volte ha scelto di restare comune di Roma.

      Elimina
    3. Ostia non è un comune più volte ha scelto di restare comune di Roma.

      Elimina
  2. No, non è questione di contare Ostia e i comuni a se stanti. Il territorio del comune di Roma e solo di Roma ha 2 milioni 700 mila abitanti, e contando chi è fuori sede o vive per motivi di lavoro nella città, arriva a 3 milioni di presenze giornaliere. Ostia è censita come comune a se stante, al di là che i romani dicano che sia città o meno.

    RispondiElimina
  3. per prima cosa ostia non è comune a parte ( come ad esempio Fiumicino o Pomezia ) e quando si fà il censimento di un comune si conta la popolazione di detto comune se poi quest'ultimo ha un'estensione di 10kmq o 100kmq il risultato non cambia!!!

    RispondiElimina
  4. Tratto da Wikipedia

    Roma (IPA: ['roːma]) è un comune speciale italiano[2] di 2.761.477 abitanti[3][4], capoluogo della provincia di Roma, della regione Lazio e capitale della Repubblica Italiana.
    È il comune più popoloso e più esteso d'Italia ed è tra le maggiori capitali europee per grandezza del territorio[5]; per antonomasia, è definita l'Urbe e la Città eterna.
    Nel corso della sua trimillenaria storia, è stata la prima grande metropoli dell'umanità[6], cuore di una delle più importanti civiltà antiche, che influenzò la società, la cultura, la lingua, la letteratura, l'arte, l'architettura, la filosofia, la religione, il diritto, i costumi dei secoli successivi; fu capitale dell'Impero romano, che estendeva il suo dominio su tutto il bacino del Mediterraneo e gran parte dell'Europa, e dello Stato Pontificio, sottoposto al potere temporale dei Papi.
    È la città con la più alta concentrazione di beni storici e architettonici al mondo[7]; il suo centro storico delimitato dal perimetro delle mura aureliane, sovrapposizione di testimonianze di quasi tre millenni, è espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo[8] e, nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la basilica di San Paolo fuori le mura, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO[9][10].
    Il territorio comunale è ampio, avendo inglobato aree abbandonate da secoli, per la maggior parte paludose e inadatte all'agricoltura e non appartenenti ad alcun municipio: si estende su una superficie di 1.285,31 km² ed è il più vasto d'Italia[14] e uno dei più estesi tra le capitali d'Europa. Roma governa un'area che per dimensione è grande, all'incirca, quanto la somma dei territori dei comuni di Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari e Catania, ed è superiore a quella di comuni come New York, Mosca, Berlino, Madrid e Parigi[15].
    La densità abitativa non è elevatissima, per la notevole presenza di aree verdi sparse nel territorio comunale[16]: Roma rappresenta un unicum nel mondo occidentale per la vastità della campagna che fa da corona alla città e la compenetrazione fra città e campagna[7].
    Roma, inoltre, è la città italiana con il più alto numero di comuni confinanti: 29 comuni italiani più l'enclave della Città del Vaticano, per un totale di 30 territori limitrofi.

    Spero sia stato esaustivo tutte le altre città possono solo impazzire d'invidia ciao belli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto...i romani si dovrebbero solo vergognare di come stanno riducendo la Roma di oggi..visto la sua grande storia...solo ignoranti e presuntuosi e nulla più.

      Elimina
  5. Attenzione i comuni hanno interesse a gonfiare le liste del censimento per superare "il milione" o "i due milioni di abitanti" per ricevere i finanziamenti dal governo centrale per le grandi aree metropolitane.
    All'ultimo censimento Roma aveva 1.700.000 abitanti ma portarono il numero a 2.500.000 così come Napoli ne contava 800.000 e salirono ad oltre il milione. Il trucco è semplice l'anagrafe centrale (quella dove chiediamo i certificati) è aggiornata, vengono dichiarati: decessi, cambi di residenza... Quando si fa il censimento oltre agli effettivi residenti nella città ci infilano gente deceduta, studenti stranieri inesistenti, inventano nomi e civici che nella realta non esistono fino ad arrivare alla cifra desiderata.
    Oltre ai finanziamenti ciò rapresenta una scusa ai pessimi servizi che i grandi comuni offrono. Oggi Roma NON supera i 2 milioni di abitanti ma stanno preparando il terreno, attraverso i media e comunicati stampa fasulli, per poter dichiarare al prossimo censimento 2011, che Roma ha superato i 3 Milioni.
    Beati creduloni.
    Questo non è uno scoop, è il segreto di pulcinella provate a chiedere con le dovute cautele al personale del comune o al personale ISTAT è vedrete.

    RispondiElimina
  6. Rispondo al primo commento...l'Olgiata fa parte della XX° circoscrizione, ergo, è comune di Roma.
    Comunque, rispondendo anche al commento che precede il mio, vorrei credere veramente che Roma, Capitale, abbia solamente 1.700.000 abitanti così ci sarebbe stato molto meno caos...ma forse l'autore del commento non ha mai visto Roma limitandosi ad ammirarla solo in cartolina. Basta pensare che già in epoca Imperiale, Roma contava ben 1.000.000 di abitanti. Quindi mi viene difficile pensare che in 2.000 anni, la popolazione Capitolina abbia avuto un incremento di soli 700.000 abitanti: tutto ciò è ridicolo come i commenti a cui ho risposto.

    CIAO 'NVIDIOSI DE ROMA CAPOCCIA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono orgoglioso di Roma ma dopo le invasioni barbariche e nel medioevo Roma era quasi disabitata. La demografia non è proporzionale col tempo.

      Elimina
  7. 'A pennello' guarda che io so de Roma.
    Non ho niente da esse 'nvidioso e a Roma ce vivo da 40 anni.
    Se tu avessi letto i risultati di alcune ricerche degli ultimi 10 anni, avresti saputo che il trend, a Roma, è allontanarsi dal centro preferendo periferie e comuni limitrofi sia per quanto riguarda le residenze sia per le localizzazioni aziendali, e il trend è in continua crescita. Considerando che da fonti accreditate molti Romani già da 15 anni
    stanno preferendo soluzioni residenziali
    nei comuni immediatamente fuori dal confine del comune di Roma e considerando che le associazioni di settore lamentano una percentuale importante di appartamenti sfitti,
    cioè non abitati nel comune di Roma non ti meraviglierebbe e avresti saputo "leggere" ciò che sinteticamente ho scritto nel post di ieri.
    In sostanza sommando gli effettivi abitanti del comune di Roma a tutti quelli che in un modo o nell'altro transitano per motivi di lavoro nell'arco delle 24 ore, sicuramente Roma potrebbe contare anche oltre i 3 milioni di abitanti.
    Ma se bisogna contare solo quelli che effettivamente risiedono, vivono e cioè hanno casa (I CRITERIA DEL CENSIMENTO) stai pur certo che il numero degli abitanti di Roma è nettamente sotto i due milioni.
    Aggiungo che non sono mie deduzioni bensì informazioni soffiate da chi ne ha contezza.
    Quando fecero il censimento 10 anni fa al comune si ritrovarono con 1 milione e 700 mila e poco più abitanti. Si diedero da fare giorno e notte per rinfoltire la lista, inventando nomi, numeri civici bis, e lasciando come vive persone regolarmente registrate come decedute e poter così avere accesso a finanziamenti milionari per aver superato il secondo milione di abitanti. (i finanziamenti scattano ad ogni superamento di Milione di abitante) .
    Sia chiaro ci sono due liste anagrafiche.
    Quella seria aggiornata definita Anagrafe Centrale dove chiediamo i certificati e dove fanno riferimento le forze dell'ordine e poi c'è la fasulla dell'Ufficio Statistica del Comune che si usa per le indagini statistiche e per presentare le richieste di finanziamento per le Grandi Aree Metropolitane.

    Chi non vuol credere a quanto sostengo può provare ad informarsi per suo conto.
    A chi sa domandare le risposte non tarderanno ad arrivare, basta avere pazienza e cogliere le occasioni giuste.
    Parlo perchè per lavoro sono andato a fondo in questo argomento.

    RispondiElimina
  8. Se leggi bene il mio messaggio precedente inizio rispondendo al primo commento che l'Olgiata, essendo XX° Circ. fa parte del Comune di Roma...quindi anche l'Olgiata è Roma! Non inventiamoci idiozie sui romani che tendono ad ingigantire tutto.

    Poi ho grandi dubbi anche riguardo al tuo discorso polemico sul "gonfiamento" di cifre rispetto agli effettivi 1.700.000 abitanti di Roma per ottenere finanziamenti...perchè se le cifre sono state gonfiate fino ad arrivare a più di 2.000.000, mi devi spiegare come fa il comune di Milano, essendo esponenzialmente più piccolo di quello Capitolino, a contare ben 4.000.000 di abitanti, ovvero, il doppio di quello della Capitale?

    ...Allora le cose sono due:

    1) Nell'ultimo censimento, o avevano sbagliato in difetto conteggiando solamente 1.700.000 abitanti

    2) Oppure sono stati quelli del comune di Milano a gonfiare in maniera esponenziale il numero degli abitanti effettivi per ottenere il doppio dei finanziamenti...non solo...poi urlano "Roma ladrona"

    RispondiElimina
  9. L'Olgiata è Roma senza dubbio. Roma è tutto ciò che rientra nel comune di Roma.
    Noi Romani non ingigantiamo nulla a sproposito, il comune di Roma indiscutibilmente per estensione è il maggiore d'Italia e punto. Purtroppo non sono stato chiaro, e mi spiego meglio: tutti i comuni grandi d'Italia gonfiano i risultati del censimento per i finanziamenti, Milano più di Roma. Se avrai l'opportunità di conoscere qualcuno che fa indagini statistiche o di mercato a cui vengono forniti i nominativi da intervistare direttamente dall'ufficio statistica del comune, ti dirà che continuamente gli capita di dover cercare nominativi che si rivelano deceduti anche da venti anni, o qualcuno che si scopre trasferito in altro comune da dieci anni, o qualcuno che mai ha abitato in quel civico, o magari il civico
    tipo "bis" in quella data strada non è mai esistito. Dopo attente verifiche presso l'Anagrafe Centrale si evince che il morto 20 anni prima era stato regolarmente dichiarato tale dai familiari il giorno del decesso, i trasferiti avevano dichiarato regolarmente il loro trasferimento ad altro comune, e gli inesistenti risultano inesistenti presso l'Anagrafe Centrale (quella dei certificati).
    La cosa più assurda, ma più esplicativa, si verifica quando ad esempio il Sig. Di Bartolomei da via Nazionale si trasferisce a Via Cavour, ebbene all'anagrafe centrale il Sig Di Bartolomei risulta residente solo in via Cavour, ma all'ufficio statistica del comune un Sig. Di Bartolomei risulta residente
    in Via Nazionale e un altro Sig. Di Bartolomei risulta residente in Via Cavour, come fossero due persone diverse, due omonimi.
    L'Anagrafe dell'ufficio Statistica è in pratica una seconda lista diversa da quella dell'anagrafe centrale ed è formata dai risultati del censimento più aggiunte arbitrarie.
    Guarda caso i nominativi fasulli e gli indirizzi inesistenti risultano solo nelle liste dell'ufficio statistica del comune liste a cui si fa riferimento per chiedere i finanziamenti e che sottolineo sono ben più lunghe e piene di nominativi rispetto all'anagrafe centrale cui sono collegate le forze dell'ordine, quindi devono essere obbligatoriamente aggiornatissime.
    I Comuni che aggiungono nominativi alla lista
    del censimento, ai fini del finanziamento, sono sicuramente Milano, Roma e Napoli.
    Città che negli ultimi 15 anni anno perso residenti cioè persone che si sono trasferite nei comuni immediatamente limitrofi come ad esempio, per Roma: Riano, Albano, Montecompatri o Castel Romano e che pur venendo a lavorare Roma tutti i giorni, per icriteri del censimento non risiedono più a Roma.
    In definitiva il numero di persone che gravita quotidianamente a Roma probabilmente supera i 3 Milioni ma quelli che realmente ci vivono, nel senso che sono regolarmente dichiarati residenti in un appartamento o in un alloggio sito all'interno dei confini del comune di Roma, ebbene credimi, certamente, matematicamente è inferiore ai due milioni.
    I Milanesi con il trucchetto del censimento, se lo vuoi sapere sono quelli che hanno più esagerato, d'altra parte comune di Milano e Regione Lombardia riguardo ad Imbrogli non li supera nessuno.

    RispondiElimina
  10. Beh, se hai lavorato per l'ultimo censimento saprai meglio di ogni altra persona quali magheggi ci stanno dietro...e devo dire che non me la sarei aspettata tutta questa approssimazione nelle indagini, in quanto confidavo in una maggiore attendibilità dei risultati...non solo...ignaro delle cifre ero straconvinto che Roma contasse tra i 5-6.000.000 di abitanti, quindi per questo motivo sono rimasto ancora più stupito dalle tue informazioni riguardo i dati effettivi.

    Rimane il fatto che, se le cifre sono state gonfiate a Roma, ancor di più è stato fatto per Milano...basti pensare che in questa ampia area metropolitana sono state comprese le province di Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Monza, Pavia, Varese e addirittura quella di Novara...in pratica alla popolazione di Milano viene attribuita anche buona parte di tutte le province longobarde...che ridicoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come può Roma avere 5 mln se tutto il Lazio arriva a malapena a 4 mln? Per me il numero reale di abitanti di Roma è 2.700.000 si vede a occhio girando in moto in lungo e in largo da labaro alla cecchignola.

      Elimina
  11. Se dici solo ridicoli sei un vero gentleman,
    io direi sopratutto DISONESTI in maniera duplice.
    Disonesti la prima volta, perchè truccando dei dati faticosamente raccolti si accaparrano
    indebitamente danaro pubblico.
    e DISONESTI intellettualmente in quanto stanno facendo un danno ai futuri storici
    che si troveranno ad analizzare dei falsi dati
    demografici.
    Ma questa è l'Italia.

    RispondiElimina
  12. Infatti sono stato troppo buono dicendo ridicoli...sti longobardi DISONESTI e LADRONI!!!

    RispondiElimina
  13. Ragazzi,contate studenti, pendolari, extracomunitari, domiciliati, non domiciliati ma abitanti, turisti, preti, monache e residenti e ditemi se Roma non ha, giornalmente, cinque milioni di persone che la abitano.Il resto sono elucubrazioni, mistificazioni e .......... INVIDIA. (non sono di Roma, ma ci vado spesso)

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. L'area metropolitana milanese non è stata definita dal comune di Milano ma dall'OCSE (organizzazione con sede a PARIGI,FRANCIA!) secondo gli stessi criteri coi quali è stata definita quella romana! mettiamo caso che la provincia di Milano coincidesse con la città e che quindi avesse per assurdo un solo comune, secondo voi vorrebbe dire che Milano non avrebbe un'area metropolitana solo perchè Sesto San Giovanni,Cinisello Balsamo,Cologno Monzese ecc sarebbero in un'altra provincia?!? L'area metropolitana milanese comprende altre province per il semplice fatto che la sua provincia è 4 volte più piccola di quella romana e vista dal satellite l'area che va da Novara a Varese a Como a Bergamo non trova un'interruzione, è come se fosse un unico grande comune mentre Roma dal satellite si interrompe già all'interno della stessa provincia...ci sono campagne sconfinate dove si trovano 10 case in 10kmq!Da notare anche che la densità è altissima (Milano ha quasi 7500ab/kmq mentre Roma 2000ab/kmq) non è un dato da poco...

    RispondiElimina
  16. ma quanti sono gli elettori, gli iscritti nelle liste elettorali a Roma? ciao mario

    RispondiElimina
  17. http://www.cityrailways.it/storage/pdf/01_urbanismi%20ITALIA_2011.pdf
    Per schiarirsi le idee.
    Saluti
    M

    RispondiElimina
  18. L'area metropolitana più grande d'Italia
    è quella di Milano, la vera capitale di
    questo scalcagnato Paese è MILANOOOOOOOOO
    L'unica città seriamente considerata sul piano
    internazionaleè Milano...
    I romani hanno il complesso d'inferiorità e quindi la devono sempre fuori dalla tazza..
    poverini.. :) MILANO FOREVER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Ivan credo che siano i milanesi a avere il complesso di inferiorità e sono quindi disposti a credere a qualunque sciocchezza li consoli, mi spiego meglio : numeri ufficiali alla mano (basta verificare sul sito ufficiale delle città metropolitane)
      ROMA città metropolitana
      5352 Kmq - 4.342.046 abitanti
      MILANO città metropolitana
      1575 Kmq - 3.196.825 abitanti
      Come si vede Milano è molto ma molto più piccola di Roma, è solo più densamente abitata, ma questo fattore rende la città non più grande, ma solo meno verde e quindi meno vivibile, prima di parlare bisogna sapere di che cosa si sta parlando.

      Elimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. dite solo un mare di stronzate, tutti indistintamente

    RispondiElimina
  21. io sono Romano di 12 generazioni ed ho 32 anni e ci ho vissuto fino a qualche mese fa. posso dirvi con tutta franchezza che a Roma MINIMO ci sono 3 milioni di residenti e parlo SOLO del comune di Roma. Sono stato a Milano e a vedere il movimento che ci sta e la densità della popolazione della città della "moda" credo abbia minimo 5 volte meno gli abitanti della capitale. A Roma anche in pieno agosto ci sta traffico a milano il traffico c'è ma beati loro si cammina molto meglio e c'è molto meno movimento. Invito le persone che parlano a rosicare di meno e ad informarsi di più. Roma è il comune più grande di europa ed è il terzo in classifica per abitanti dopo londra e madrid. Ovviamente parlo solo del comune e NON della parte urbana o metropolitana. Quindi se si parla solo di comune quindi la città vera e propria Roma è più popolata di Milano e pure di tanto tipo 3 volte di più. Se si parla di area urbana e metropolitana allora Milano è la terza città d'europa dopo parigi e londra. Ragazzi informatevi meglio. Quindi Ripeto se si parla di solo Città Roma è caput italia. se si parla di area metropolitana (che non ha senso dato che ogni area ha il suo sindaco) Milano ha più abitanti.

    RispondiElimina
  22. Signori il bello dell'Italia è ci sonotante piccole città tutte piccoli gioiellini. Un pò Come le ragazze piccoline ma carine a confronto di quelle enormi tedesche che sembrano dei mammut.

    RispondiElimina
  23. Io credo che ci sia molta cattiva informazione. Se si considere il Comune Roma è la città piu popolosa d'Italia con circa 2.700.000 residenti ufficiali che superano i 3 milioni come abitanti effettivamente presenti. Il comune di Milano non conta 4 milioni di abitanti come qualcuno ha sostenuto, ma 1.300.000. Se si considera l'area metropolitana invece è giusto dire che Milano supera Roma perchè si trova al centro di un'area fortemente urbanizzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sento l'obbligo di ribadire i dati ufficiali relativi a ROMA e MILANO perché sento dire delle sciocchezze
      dati sui comuni (area e abitanti)
      ROMA
      Kmq 1285,500 abit 2.872.000
      MILANO
      Kmq 181 abit 1.400.000
      ROMA Città Metropolitana
      Kmq 5.352 abit 4.342.046
      MILANO Città Metropolitana
      Kmq 1.575 abit 3.196.825
      i dati sono ufficiali,verificabili sui siti istituzionali e non smentibili, visto che si tratta di numeri. Mi dispiace per i milanesi che ci tengono tanto, ma la realtà dei numeri li smentisce clamorosamente, se ne facciano una ragione

      Elimina